Avvistamenti londinesi

1 agosto 2017

Avvistata oggi a Londra.

  

Annunci

Quanto costa uno specchietto per la Twizy?

22 dicembre 2014

RENAULT-TWIZY-SPECCHIO

Nel caso foste curiosi, uno specchio retrovisore costa 49,08 euro + 10,80 di imposta (?), totale: 59,88 euro.

Lo abbiamo appurato dopo uno stupido incidente in cui un membro della famiglia aveva sbarbato quello di destra durante semplici manovre di parcheggio in garage. Alla Renault sono stati così gentili da cambiarcelo subito in 5 minuti (letteralmente 5 minuti) senza farci pagare niente. Devo dire che all’assistenza sono sempre molto gentili.

Multe a raffica a Firenze – TERZA E ULTIMA PARTE

12 dicembre 2014

multe-225x300

Finalmente si è conclusa l’avventura legale tra la mia famiglia e il Comune di Firenze per contestate multe prese transitando con il Twizy in Lungarno Diaz.

diaz

Ci sono costate “soltanto” CINQUE visite al palazzo di giustizia!

Ebbene, oggi è stato emesso il verdetto sul secondo mucchietto di multe; il primo era già stato vinto e, anche in questo caso come nel precedente, il Comune non si è neanche presentanto (probabilmente sapendo già che avrebbe perso).

Posso riassumere il felice risultato giudiziario con questo video.

Nel frattempo bisogna constatare come attraversare il centro di Firenze con veicoli elettrici sia sempre più impraticabile (e rischioso per il portafogli) visto i continui cambi di sensi di marcia, segnaletica, corsie dell’autobus etc.
Ad oggi per esempio non è possibile tagliare per il centro se ci si muove da ovest a est della città. Da est a ovest è invece rischioso per via dei nuovi tratti riservati ai mezzi pubblici come il suddetto Lungarno Diaz. Qual’è dunque il vantaggio di utilizzare un mezzo elettrico a questo punto?

Sostituzione pedale fuori garanzia + spese impreviste

2 dicembre 2014

In famiglia si sono lamentati che il pedale dell’acceleratore non tornava indietro e quando veniva premuto strideva un pochetto. Ma mettiamoci un po’ di grasso, dico io… No, chiama l’assistenza… chiamo l’assistenza… portatecelo subito senza appuntamento!… va bene, preoccupante monito telefonico.

Viene fuori che altro che grasso, l’intero pedale andava sostituito per via (mi pare di aver capito) di un potenziometro rotto. Quella settimana però la carta delle probabilità estratta non era male… nonostante il veicolo fosse fuori garanzia, la Renault ha concesso comunque un 70% di sconto (disponibile in alcuni casi per veicoli appena usciti dal periodo di garanzia) perché gli stavamo simpatici oppure perché molti altri hanno avuto lo stesso problema e vogliono evitare brutta pubblicità. Quest’ultima possibilità ci è stata suggerita, non l’ho pensata io.
Il nuovo pezzo è venuto così a costarci 32,12 euro invece di 107,08 ed ha una garanzia di 2 anni.

La carta degli imprevisti invece ha decretato un necessario lavoro ai freni (sostituzione di pastiglie, delle “plaquette garnie” e “jeu plaquette”) che è venuto a costare la bellezza 228,79 euro, più una bella imposta… TOTALE: 318 euro.

foto

[per contestualizzare il tutto, il nostro Twizy ha 19.000 km e due anni e mezzo alle spalle]

Per finire il sandwich di buona notizia-brutta notizia-buona notizia, il giudice ha dato ragione a noi (e torto al Comune di Firenze) per la prima manche di multe ingiuste che ci vennero recapitate tanti mesi fa. Prima di poter cantare vittoria però attendiamo ora il verdetto di dicembre per la seconda mandata che arrivò qualche settimana dopo costringendoci ad aprire un secondo caso.

Sportello del vano di ricarica rotto – riparatevelo da soli

13 ottobre 2014

sportellino rotto

A oltre 17.000 km percorsi con Twizy (e dopo oltre due anni di ricariche quotidiane) si è rotto lo sportellino frontale che copre il vano dove viene stipato il cavo di ricarica. Con un po’ di sorpresa notiamo che i “cardini” sono di plastica, e si uniscono allo sportellino tramite un’area finissima! Mi sorprende che un design simile non porti ad una rottura ben più prematura.

La sostituzione del pezzo è costata 38 euro al centro assistenza Renault ed ha impiegato solo 1 minuto, l’unico inconveniente è stato dover portare il Twizy fin lì.
Ad ogni modo, visto il dubbio design, direi che anche il sostituto sia destinato a rompersi eventualmente e la soluzione migliore è stata probabilmente quella di un utente del forum Twizy il quale ha sostituito gli attacchi in alluminio (prima foto sotto) unendoli allo sportellino con dei rivetti neri (visibili nella seconda foto), semplice ma efficace.

sportellino

sportellino

5stelle – inaspettato slogan anti-Renault

13 ottobre 2014

Curioso slogan visto in diretta televisiva dall’evento 5stelle a Roma:

No ai contratti vessatori di Renault sulle batterie

IMG_3548.JPG

Che dire… appoggio!
Il fatto che esista una sola società a monopolizzare il mercato delle batterie installate sui veicoli elettrici della Renault vuol dire che la ditta E. S. Mobility, proprietaria delle suddette batterie, può fare il buono e il brutto tempo sul costo d’affitto delle stesse. In soli 2 anni (complice solo in parte l’aumento dell’IVA) queste sono aumentate da circa 50 euro a ben 60 euro mensili per Twizy.

Ricordo anche che le batterie non possono essere acquistate ma solo affittate, con contratti da cui è un casino tirarsene fuori se fosse necessario.

Inoltre E.S. Mobility non è tenuta, da contratto, ad alcun rimborso nel caso di periodi di fermo forzato del veicolo (come quando fummo tamponati e il Twizy passo 4 mesi in officina in attesa di pezzi di ricambio), il rimborso lo ottenemmo via Renault solo dopo tante rotture di scatole e minacciando la Renault stessa con solenne promessa di una perenne e instancabile smerdatura attraverso questo blog.

Quindi, sì, per questi e altri motivi, i contratti Renault sulle batterie dovrebbero essere rivisti completamente con la supervisione di un ente dei consumatori e non mi sorprende scoprire che esistano gruppi di cittadini che cercano di portare attenzione su questo caso.

Di ritorno dalle colline del Chianti

21 agosto 2014

 

IMG_3133

twizy-chianti

IMG_3129

IMG_3130

IMG_3128

Ricarica in viale Morgagni (FI)

17 luglio 2014

Putroppo c’è da salire sul marciapiedie per accedere alla colonnina in quanto, nella strada che conduce alla medesima, il passaggio risulta bloccato dalle barriere per evitare il passaggio delle auto. La Twizy ci passa ma al millimetro, il che vuol dire che appena qualcuno ci lega delle biciclette l’accesso vi sarà impossibile… e le biciclette ci sono sempre.

IMG_2874

IMG_2875

Gente che ci ruba il posto

14 luglio 2014

Di tutto lo spazio per parcheggiare, questo si schiaffa preciso sull’area di sosta riservata alla ricarica dei veicoli elettrici costringendomi ad allungare il cavo al limite del possibile.
A Napoli la chiamerebbero “cazzimma”, a Firenze sei solo un buhaiolo!

IMG_2240

Località L’Apparita-Monte Pilli

13 luglio 2014

Gita fuori porta al “quagliodromo” di Bagno a Ripoli. Twizy “off-road”

IMG_2897

…e ritorno a Firenze

IMG_2900